Queste sono le immagini più dettagliate del sole mai registrate

Il telescopio solare Daniel K. Inouye, largo 4 metri, della National Science Foundation, che prende il nome dal defunto senatore delle Hawaii, è ancora in costruzione su Maui, ma ciò non ha impedito ai ricercatori di puntarlo verso il sole per vedere se funziona. Queste immagini di “prima luce”, rilasciate il 29 gennaio, rivelano elementi sulla superficie del sole di soli 30 chilometri di diametro, o circa tre volte più piccoli di qualsiasi cosa sia ancora stata vista.

Queste sono le immagini più dettagliate del sole mai registrate

Il plasma caldo si abbatte sul sole con una precisione ritrovata nelle prime immagini dal più grande telescopio solare del mondo.

Il telescopio solare Daniel K. Inouye, largo 4 metri, della National Science Foundation, che prende il nome dal defunto senatore delle Hawaii, è ancora in costruzione su Maui, ma ciò non ha impedito ai ricercatori di puntarlo verso il sole per vedere se funziona. Queste immagini di “prima luce”, rilasciate il 29 gennaio, rivelano elementi sulla superficie del sole di soli 30 chilometri di diametro, o circa tre volte più piccoli di qualsiasi cosa sia ancora stata vista.

"Ora abbiamo visto i più piccoli dettagli sull'oggetto più grande del sistema solare", ha dichiarato il direttore del telescopio Inouye Thomas Rimmele durante una teleconferenza del 24 gennaio.

Coprendo un'area di 36.500 chilometri attraverso - circa tre volte il diametro della Terra - le immagini mostrano bolle familiari di plasma che si diffondono dalle profondità. Nelle corsie buie tra le bolle, gruppi di punti luminosi appena risolti appaiono alle radici dei campi magnetici che si estendono nello spazio.

https://youtu.be/w43A3j4ozYk