Le spiagge sabbiose sono destinate a sparire

L'allarme lanciato dagli scienziati mette in guardia il mondo sul tragico destino che le nostre amate spiagge subiranno entro i prossimi 80 anni. I cambiamenti climatici, l'innalzamento dei mari e oceani e il riscaldamento globale sono sulla strada per cancellare gran parte delle spiagge sabbione del mondo.

Le spiagge sabbiose sono destinate a sparire

Metà delle spiagge sabbiose del mondo sono destinate a sparire entro 2100

L'allarme lanciato dagli scienziati mette in guardia il mondo sul tragico destino che le nostre amate spiagge subiranno entro i prossimi 80 anni.

I cambiamenti climatici, l'innalzamento dei mari e oceani e il riscaldamento globale sono sulla strada per cancellare gran parte delle spiagge sabbione del mondo.

A parte il turismo, le spiagge sabbiose spesso fungono da prima linea di difesa dalle tempeste e dalle inondazioni costiere e senza di esse l'impatto di eventi meteorologici estremi sarà probabilmente maggiore

Le spiagge sabbiose occupano più di un terzo delle coste mondiali, spesso nei pressi di esse vi sono anche zone altamente popolate.

la situazione presentata non è proprio delle migliori, ma esistono anche prospettive meno allarmanti, è si chiama RCP4.5. Se l'umanita riuscisse a rallentare il riscaldamento globale a 3 gradi Celsius, si ridurrebbe di molto la perdita delle spiagge sabbiose.

Anche se le prospettive di RCP4.5 vedrebbero comunque svanire 95.000 chilometri di coste sabbiose entro il 2100, di cui la maggior parte entro i prossimi 30 anni.

Sfortunatamente, le perdite di ghiaccio dell'Antartide e dalla Groenlandia stanno entrambi prospettando gli scenari di riscaldamento climatico più estremi